Il Navy style: lo stile che “ruba” i colori al Mediterraneo

Quest’anno la vacanza al mare non è stata tra le mie mete. Avevo voglia di tanto verde e di lunghe passeggiate in posti nuovi ed inesplorati, ma il mare me lo porto sempre dentro, perché è parte integrante della mia città, Napoli. Con la sua infinita bellezza, il mare ci regala momenti indimenticabili ed e’ da sempre fonte di ispirazione di tanti artisti. Il mondo della moda, in particolare, prende spunto da questa immensa risorsa dalle mille sfumature di blu, per riproporre periodicamente sulle passerelle della primavera/estate, uno stile dal gusto casual, ma raffinato allo stesso tempo: lo stile marinaro o navy styleEsso affonda le sue radici nella Francia del 1958, anno in cui fu emanato un decreto governativo che imponeva ai marinai di indossare una divisa a strisce in “stile breton” con i colori dell’Oceano. Fu la famosa Coco Chanel, nel 1977, ad intuire l’eleganza di questa mise tanto a lungo ignorata. Un’intera sua collezione, in quegli anni, ne racchiuse il fascino e lo consacro’ come un’icona del prêt-á-porter. Grazie all’ingegno creativo dell’eclettica stilista, il navy stile, fu riconosciuto a livello internazionale e interpretato da diverse Maisons. Gli immancabili dettagli che lo caratterizzano sono: bottoni (simili a quelli delle giacche degli ufficiali di bordo), cordoni annodati su maglie, righe orizzontali, verticali ed oblique che quest’anno conquistano anche accessori, costumi e shorts.  Questo mood, diventato ormai un classico tra i classici,  finisce per influenzare anche il mondo del design e dell’home decor: qui si arricchisce di elementi naturali come legno, cotone o lino. Ancore, timoni e stampe a righe, rigorosamente nei colori del navy blu, del bianco, del rosso corallo o del giallo solare, diventano protagonisti.

 Amo molto questo look sobrio e nello stesso tempo ricercato in tutte le sue espressioni. Per me poi ha un significato speciale. È legato al periodo del mio viaggio di nozze in Francia. Mi ricorda, in particolare, una splendida località nella regione della bassa Normandia, sulla riva meridionale della Senna, chiamata  Honfleur.  Questa cittadina è un vero gioiello, conserva tutto il fascino dei porti di mare, con i velieri ancorati alle banchine che rievocano l’antica tradizione marittima. L’atmosfera del posto la ricordo magica ed elettrizzante. La stanza dell’Hotel “La Maison di Lea”, dove avevamo trovato alloggio per un paio di giorni, era fantastica! L’arredamento era curatissimo, in legno chiaro abbinato ai toni del blu e dell’azzurro.  Ma quello che più mi colpi’ furono i dettagli. Cotoni grezzi e lino, tessuti a righe, conchiglie, stelle marine, pesci, sabbia, onde, coralli, cordoni con nodi marinari, incorniciavano dalle tende ai quadri in maniera armoniosa. Mi ricordo che pensai subito: “perche’ non portare nella nostra futura casa un angolo di questa splendida atmosfera marina?”. Da qui la scelta di ricercare quegli stessi elementi che tanto mi erano piaciuti, affinché, nel tempo, si mantenesse sempre vivo il romantico ricordo di quel viaggio in un angolo del nostro quotidiano.

Il mio bagno in stile marinaro (vedi foto)

Bastano pochi accorgimenti per ricreare, anche in un piccolo spazio di un’abitazione cittadina, l’atmosfera in riva al mare. Quello che fa la differenza sono i dettagli. Innanzitutto, bisogna scegliere bene i colori. Tutte le sfumature del mare, dal blu al verde acqua, all’azzurro, passando per il bianco, il giallo ed il color corallo, sono perfette per interpretare correttamente questo stile. Poi bisogna dedicarsi alla ricerca, nei negozi di home decor della propria città o nelle varie località marine di vacanza, di diversi soggetti a tema in colori neutri che richiamino elementi naturali come sabbia e legno. Io ormai ne sono quasi satura! Il mio “angolo di mare” è concentrato soprattutto nell’arredo bagno. Attraverso l’uso di sfumature del turchese, del blu e dell’azzurro scelte per le piastrelle, accoppiate al bianco gesso degli altri accessori, sono riuscita a conferire un aspetto rustico e costiero. Non devono mancare le gia’ citate conchiglie e le stelle marine, magari imbrigliate in finte reti da pesca; marinai, barchette e fari, sono da mettere in primo piano. Stampe delicate con motivi marini possono invece arricchire di dettagli tenda, asciugamani, tappeto in spugna, tutti rigorosamente decorati hand made. Tra i miei “gingilli” preferiti acquistati qua e la’, tre quadretti in legno con salvagente, àncora e barchetta in rilievo. Immancabile un faro in legno che troneggia su una delle mie mensole, affiancato da una romantica barca a vela in legno e stoffa e da una simpatica bagnante, con costume anni ’30, in atteggiamento vezzoso. In una cornice di Ikea bianca ho fissato una cartolina acquistata in un viaggio precedente nell’ovest Francia, fatta con la sabbia della Dune de Pila (la duna più alta d’Europa, dalla quale si può ammirare la plage sconfinata del Bacino di Archachon)

Con la mia solita mania di personalizzare tutto, unitamente alla passione per il cucito creativo, mi sono ispirata per confezionare un portarotolo decorato con la tecnica dell’appliqué. Il  découpage, invece,  l’ho usato per decorare due tegole, entrambe recanti come soggetto i fari. Lo specchio rotondo, scelto apposta per ricordare un grande oblo’, l’ho reso meno anonimo incollando, su di un lato, delle semisfere in vetro turchesi alternate quà e là da piccole conchiglie e stelle marine. Questa, dunque, la mia personalissima interpretazione del navy style. Spero di avervi fornito qualche spunto per creare il vostro piccolo angolo di mare! Date pure libero sfogo alla creativita’ e lasciatevi avvolgere dall’atmosfera calda e di relax che solo questo stile sa regalare.

Link utili:

https://www.google.it/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://www.dalani.it/casa-navy-style-casa-navy-style/&ved=0ahUKEwjWx5qv1ffOAhUFfxoKHZrWAQMQFghVMAs&usg=AFQjCNEWYv4K9KdAQCg0Z5u9u3N7-eNZ8w&sig2=wwJo6AKN1iUSOLB2kS0hPg

PicsArt_08-22-11.51.33
Portarotolo-quadretti-faro-stelle marine-barca a vela
PicsArt mare 2
Fari-stelle marine-pesci-baule
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...