Il mio primo traveler’s notebook

Ciao a tutte/i e bentrovati nel mio blog!

Le mie vacanze sono vicinissime e per molti di voi sono probabilmente già iniziate da tempo. Prima di partire ho dedicato gli ultimi ritagli di tempo libero a “sperimentare” una nuova tipologia di agenda ordinata su Amazon il mese scorso.

Forse molti/e di voi già conoscono il Traveler’s notebook anche noto come Midori, la cosiddetta “agenda del viaggiatore”. E’ un sistema di origine giapponese per organizzare con grande creatività e flessibilità tanti piccoli taccuini (a righi, quadretti, puntinati, in carta craft o con pagine bianche) in un unico raccoglitore. Di solito quest’ultimo ha una copertina in pelle, plastica, similpelle, dotato di alcuni elastici interni per inserire i quaderni ed una fascia elastica esterna per chiudere tutta l’agenda. Due i formati più usati: passport (10,5×13,4 cm) o regular (13,5×21,8).

Io ho scelto il secondo formato della linea Carpe diem della Simple Stories (adoro questa azienda!) Modello typewriter floral. Ma naturalmente tante sono le altre aziende (Webster pages, Happy planner, Erin Condren ecc.).

La versatilità sta nel poter organizzare, secondo le proprie esigenze, i diversi quaderni acquistabili in una versione anche prestampata (daily, montly, weekly) o semplicemente vuoti da impostare seguendo lo stile del bullet journal.

Le dimensioni più contenute, rispetto anche ad un classico planner ad anelli, la rendono comoda da portare in borsa e da scrivere. Mi sono lasciata ispirare dallo stile della Simple Stories e dalle sue “planner girls“. Per il setup (fase di preparazione/decorazione), la parte più divertente secondo me, ho usato die cuts (cartoncini decorati pretagliati) e fogli di carta scrap abbinati con i colori della copertina. Ho decorato le taschine interne e le cover dei diversi quaderni, applicando anche delle mini clip.

Uno dei taccuini l’ho dedicato alle “Life memories” (diario dei ricordi) utilizzando la tecnica dello scrapbooking, che adoro. Ogni mese ho inserito in due pagine quattro foto, opportunamente modificate usando diverse app (PicsArt, Snapsteed, Canva), affiancate da brevi descrizioni o aforismi per tenere memoria dei momenti da ricordare. Una sorta di “Facebook su carta”, detta in parole “social“.

Le foto sono in formato 5,8 x 8,7 cm ottenute con la stampante fotografica istantanea hp sprocketplus (www.hpsprocket.com) con cartucce adesive, ideale per creare minialbum, ma anche utile per realizzare attacchini (grazie ai fogli di carta magnetica acquistabili a parte).

Inutile dire che sono soddisfattissima del risultato. Ho dato sfogo alla fantasia con decorazioni con stickers classici, in rilievo, stampini in silicone, carta, guizzi di calligrafia con la tecnica del brushlettering. Ogni volta sfogliare le pagine di questo mio micromondo mi mette il buonumore e mi ricorda i momenti belli e felici.

Gli altri taccuini sono in fase di setup, li ho riservati alle liste (wishlist acquisti, home tracker, note generiche, ricette), ma ormai il travernotebook è pronto per farmi da compagno. Intanto sfrutto fin che si può il delizioso planner rosa di cui vi ho parlato nel post precedente, la mia agenda perfetta fino ad oggi.

In ogni caso, spero come sempre di avervi ispirato e, qualunque sia la vostra tipologia di agenda ideale, vi consiglio di sperimentare. Se non avete tanto tempo da dedicare alla pianificazione, esistono in rete dei kit già pronti con copertina e quaderni, non resta che scegliere quello che più vi piace e portarlo con voi!

Buone vacanze a tutti e…a presto 😊

Annunci

La mia agenda perfetta

Ciao a tutti e benvenuti di nuovo nel mio blog! Finalmente qualche giorno di vacanze per dedicarmi alla creatività. Gli impegni di lavoro si sono fatti sempre più incalzanti dall’ultimo post e quindi ho approfittato di questi giorni per raccontarvi come ho rivoluzionato il mio modo di concepire l’agenda  a partire dal 2019. Da grande fun del metodo Bullet Journal by Rider Carrol  ho deciso, per esigenze di tempo, di “abbandonare” per un po’ la mia adorata Scribbles per sperimentare un sistema nuovo, senza rinunciare però ai principi ed alla filosofia del metodo organizzativo che mi accompagna ormai da due anni. Il bj, nella veste grafica che volevo impostare, ne portava via tanto, soprattutto per la realizzazione del layout mensile e dei decori/abbellimenti fatti di scritte in lettering, disegni, doodles ecc. All’inizio, infatti, ho provato anche a mantenere uno stile più minimal, essenziale, ma questo non mi rendeva affatto soddisfatta del risultato finale. Mi sono messa alla ricerca della mia “agenda perfetta” che doveva rispecchiare alcune caratteristiche di base: praticità, layouts già preimpostati, tanto colore, spazio per la personalizzazione da realizzare anche a distanza di giorni. Navigando sui siti web dedicati alle novità nel campo della cartoleria moderna…eureka! Mi sono imbattuta nella “plannermania”.

Ma cos’è un planner e quali caratteristiche deve avere? E’ una nuova concezione dell’agenda, utile per organizzare e gestire al meglio il tempo e gli impegni. Si presenta con un folder colorato in simil pelle tinta unita o stampato, con anelli (di solito 6) e in diversi formati (pocket, A6 Personal, A5). Insomma, una taglia per ogni esigenza da portare in borsa o da tenere sulla scrivania pronta all’uso per la pianificazione delle giornate di lavoro/studio.  Ha fogli (detti refills) prestampati mensili e settimanali vendibili separatamente o compresi nel kit dell’agenda stessa.  La mia scelta è caduta sulla linea della Carpediem by Simple Stories.

Questa azienda americana (una delle tante in commercio) ha, come potete vedere, una bellissima linea colorata di agende, complete di stickers, die cuts, whashi tape, paper scraps ecc, dedicati a ciascun modello, in linea con i diversi stili e colori. Per orientarmi fin da subito nell’eventuale acquisto e per valutare le spese di spedizione e dogana più convenienti, ho “spulciato” tanti video su YouTube ed altrettante bacheche su Pinterest. Alcune vloggers consigliavano anche dei gruppi Facebook di vendita diretta e tra questi ho scelto  “Mondocartogadget di Giorgia”. L’ho contattato subito ed in pochissimo tempo ho ricevuto il mio primo planner, con una spesa di spedizione molto conveniente e nessuna quota dogana. Wow! La dimensione che ho scelto è personal (A6), che vedete qui in basso in foto, di un romantico rosa pastello:

dav

Ho acquistato a parte su Amazon un tablet di mini stickers per decorarla.

IMG_20190423_195424.jpg

Poi ho scaricato dal sito della Carpe Diem tanti inserti mensili gratuiti (li trovate alla voce freeprintables) che ho subito stampato ed inserito:

Poiché adoro i cactus, ho scelto delle carte decorate a tema ed ho fatto un setup (impostazione decorativa dell’agenda) con delle adorabili piantine succulente, da sistemare nelle comode taschine aggiungendo una penna a tema nel comodo penloop.

Questa tipologia di agenda lascia spazio alla tecnica dello scrapbooking, che adoro (trovate descritta la tecnica in uno dei miei vecchi post). Infatti ho dedicato, al momento, due pagine ai miei adorabili gatti norvegesi.

Sono soddisfattissima di questo primo quadrimestre e della mia scelta. Spero di avervi ispirato! Intanto sto già sperimentando altro da brava “cartopazza”, e ve ne parlerò in un prossimo post al più presto.

Buona Primavera creativa a tutti 🙂