Un cadeau facile e veloce last minute

Archiviato il “file” delle vacanze estive e superata la “sindrome da rientro” ecco che settembre è arrivato in un batter d’occhio. Tanta voglia di ripartire con il piede giusto e soprattutto riprendere gli hobby preferiti per ritrovare il piacere di rilassarsi tra un impegno di lavoro e l’altro. L’ispirazione per ricominciare a creare è arrivata dall’ organizzazione dei festeggiamenti per una tappa importante degli “anta” di mia madre.

Decisa insieme la location, mancava solo un po’ di shopping per provvedere ai regali. Intanto già immaginavo il banchetto pronto per essere preso d’assalto e il momento clou della festa con una deliziosa torta. Ma avevamo pensato proprio a tutto? Mancava secondo me qualcosa di semplice, ma allo stesso tempo di originale, per ringraziare i parenti e gli amici di sempre che sarebbero intervenuti per rendere speciale questo giorno.

Ma poiché era necessario realizzare qualcosa a stretto giro, la mia fantastica bigshoot è stata la protagonista. Un paio di fogli di feltro colorati, qualche fustella, del nastrino colorato, un buon profumo, una scatola colorata e l’immancabile colla a caldo ed eccomi all’opera!

In tre quattro giorni ho sfornato una ventina di rose rosse da utilizzare  come profumacassetti.

SCatola e rose.jpg

Come fragranza da applicare tra ogni petalo con  un contagocce, ho scelto un olio profumato  da 12 ml acquistato in erboristeria, fresco, delicato e persistente allo stesso tempo.

Per decorare la scatola ho seguito questo tutorial di roselline usando del nastro da 4cm in organza.

Scatola.jpg

Come tocco finale ho creato delle tag bicolor con una scritta realizzata a mano (seguendo la tendenza del Lettering) a cui ho applicato delle piccole coccinelle in legno.

Rosa e tag.jpg

 Distribuito al momento dei saluti, il petit cadeau è stato molto gradito  da tutte le signore. La festa è riuscita benissimo. Il meraviglioso panorama di Napoli poi, con le sue luci sfavillanti, ha reso la serata davvero unica.

Ora non resta che mettersi al lavoro (e sarei anche in ritardo) per iniziare un po’ di progetti per il Natale dedicandomi, nel tempo libero, a tutte le infinite idee creative che solo questo periodo dell’anno riesce ad ispirare.

A prestissimo 😉

 

 

Annunci

Un centrotavola…in festa!

Quando arrivano le ricorrenze bisogna imparare a giocare d’anticipo. Una strategia che ormai sto cercando di fare mia da quando seguo i tanti crafters dai quali prendo spunto. I progetti creativi, in qualunque tecnica siano realizzati, devono essere progettati anche fuori stagione, o almeno settimane o addirittura mesi prima, così da evitare di essere presi dall’ansia di fare tutto in fretta, spesso con risultati poco soddifacenti.

Quindi, stavolta ho “programmato”, con lauto anticipo, la creazione di quello che sarebbe stato il mio centrotavola della ormai prossima Pasqua 2017. Per me è un rito vero e proprio in generale, in tutte le ricorrenze, occuparmi di apparecchiare la tavola a tema festoso, anche perché ho sempre con me l’intera la famiglia. Adoro, quindi, dedicarmi ad inventare ogni volta uno stile semplice, originale, ma d’effetto, per stupire i miei commensali.

E così, mentre i colori e i profumi della Primavera appena entrata iniziavano ad invadere la casa come una ventata d’aria nuova…

FB_IMG_1490551580006

…mi sono messa all’opera. Per prendere idee sono andata subito su Pinterest e mi sono creata una bacheca per l’occasione, dove ho iniziato a “pinnare” tutto quello che poteva essere utile. Potete trovarla qui e dargli un’occhiata.

PicsArt_03-26-08.08.09

L’idea a cui mi sono ispirata è stata, alla fine, quella dell’Albero di Pasqua. A quanto pare è una consuetudine del Nord Europa, precisamente tipica della Scandinavia. Questo simbolo di prosperità e rinascita sembra proprio che ormai ci stia contagiando, un po’ come è accaduto per la ricorrenza di Halloween. E così ho deciso di sperimentarne una versione tutta mia, sottoforma di centrotavola.

Per avere un consiglio pratico su quali rami o pianta usare, mi sono rivolta subito al mio fioraio di fiducia. Questa è stata la sua proposta:

PicsArt_03-29-04.36.38.png
Arbusto decorativo

 

Pare sia una pianta arbustiva non ben specificata che, in occasione della potatura, viene poi trasformata a scopo decorativo. Mi è piaciuta subito e, nonostante le sue dimensioni, l’ho acquistata a buon prezzo. Ora non restava che valorizzarla e renderla allegra con i classici protagonisti assoluti della tradizione pasquale: uova, coniglietti, ovette, fiori con colori pastello (io adoro il giallo, il verde acido, l’arancio).

Sono andata a tirare fuori dai miei scatoloni tutto il materiale da home decor che avevo già a disposizione (pittura acrilica, chalk paint, pennelli, colla vinilica, filo di nylon, nastrini, spago da cucina, colla a caldo). Un giro poi tra le bancarelle ed i negozi specializzati in scrapbooking e belle arti per reperire altro materiale (piccoli dettagli in legno, nastro adesivo in tessuto decorato, ovette in polistirolo, carta di riso, tovaglioli per découpage) ed eccomi subito all’opera nel mio tempo libero.

PicsArt_03-29-04.45.36.png
Materiale lavoro (acrilico, tovaglioli di carta, carta di riso)

 

Man mano che terminavo di dipingere alcuni dei dettagli in legno per poi passare al découpage delle ovette, ho sistemato pezzo dopo pezzo le varie decorazioni per ottenere un aspetto uniformemente colorato.  Ecco il risultato:

PicsArt_03-29-04.11.24
Centrotavola “albero di Pasqua”

 

Che ne dite? Spero vi piaccia. Non vedo l’ora di metterlo in tavola e vedere l’effetto finale che farà. Dimenticavo, per dare al tutto un tocco ancora più personale, ho realizzato un progetto “morbidoso” della rivista “A tutto cucito” book magazine Lumina edizioni: la tenera leprotta Milly.

PicsArt_03-29-04.14.55
Leprotta Milly realizzata a mano

 

Trovate qui rivista, cartamodello e spiegazioni passo a passo.

Serena Pasqua a tutti. A prestissimo 😉