Il mio primo traveler’s notebook

Ciao a tutte/i e bentrovati nel mio blog!

Le mie vacanze sono vicinissime e per molti di voi sono probabilmente già iniziate da tempo. Prima di partire ho dedicato gli ultimi ritagli di tempo libero a “sperimentare” una nuova tipologia di agenda ordinata su Amazon il mese scorso.

Forse molti/e di voi già conoscono il Traveler’s notebook anche noto come Midori, la cosiddetta “agenda del viaggiatore”. E’ un sistema di origine giapponese per organizzare con grande creatività e flessibilità tanti piccoli taccuini (a righi, quadretti, puntinati, in carta craft o con pagine bianche) in un unico raccoglitore. Di solito quest’ultimo ha una copertina in pelle, plastica, similpelle, dotato di alcuni elastici interni per inserire i quaderni ed una fascia elastica esterna per chiudere tutta l’agenda. Due i formati più usati: passport (10,5×13,4 cm) o regular (13,5×21,8).

Io ho scelto il secondo formato della linea Carpe diem della Simple Stories (adoro questa azienda!) Modello typewriter floral. Ma naturalmente tante sono le altre aziende (Webster pages, Happy planner, Erin Condren ecc.).

La versatilità sta nel poter organizzare, secondo le proprie esigenze, i diversi quaderni acquistabili in una versione anche prestampata (daily, montly, weekly) o semplicemente vuoti da impostare seguendo lo stile del bullet journal.

Le dimensioni più contenute, rispetto anche ad un classico planner ad anelli, la rendono comoda da portare in borsa e da scrivere. Mi sono lasciata ispirare dallo stile della Simple Stories e dalle sue “planner girls“. Per il setup (fase di preparazione/decorazione), la parte più divertente secondo me, ho usato die cuts (cartoncini decorati pretagliati) e fogli di carta scrap abbinati con i colori della copertina. Ho decorato le taschine interne e le cover dei diversi quaderni, applicando anche delle mini clip.

Uno dei taccuini l’ho dedicato alle “Life memories” (diario dei ricordi) utilizzando la tecnica dello scrapbooking, che adoro. Ogni mese ho inserito in due pagine quattro foto, opportunamente modificate usando diverse app (PicsArt, Snapsteed, Canva), affiancate da brevi descrizioni o aforismi per tenere memoria dei momenti da ricordare. Una sorta di “Facebook su carta”, detta in parole “social“.

Le foto sono in formato 5,8 x 8,7 cm ottenute con la stampante fotografica istantanea hp sprocketplus (www.hpsprocket.com) con cartucce adesive, ideale per creare minialbum, ma anche utile per realizzare attacchini (grazie ai fogli di carta magnetica acquistabili a parte).

Inutile dire che sono soddisfattissima del risultato. Ho dato sfogo alla fantasia con decorazioni con stickers classici, in rilievo, stampini in silicone, carta, guizzi di calligrafia con la tecnica del brushlettering. Ogni volta sfogliare le pagine di questo mio micromondo mi mette il buonumore e mi ricorda i momenti belli e felici.

Gli altri taccuini sono in fase di setup, li ho riservati alle liste (wishlist acquisti, home tracker, note generiche, ricette), ma ormai il travernotebook è pronto per farmi da compagno. Intanto sfrutto fin che si può il delizioso planner rosa di cui vi ho parlato nel post precedente, la mia agenda perfetta fino ad oggi.

In ogni caso, spero come sempre di avervi ispirato e, qualunque sia la vostra tipologia di agenda ideale, vi consiglio di sperimentare. Se non avete tanto tempo da dedicare alla pianificazione, esistono in rete dei kit già pronti con copertina e quaderni, non resta che scegliere quello che più vi piace e portarlo con voi!

Buone vacanze a tutti e…a presto 😊